Oulx – Beaulard (TO) : Chiesa di San Michele Arcangelo

beaulard est

Storia del sito:
Di questo sito non si conoscono le origini, o meglio non vi sono certezze in merito. Può però essere databile all’XI–XII secolo. Notizie di prime comunità cristiane in loco vengono menzionate negli scritti intorno al X secolo. Si narra che una parte dei monaci della Novalesa dovette fuggire e riparò a Oulx ove trovò una comunità cristiana che annoverava molti fedeli. In seguito nella comunità si poté contare su delle “Plebes Martirum” e su due santi (san Giusto e Flaviano) che si rifugiarono in montagna proprio in questa zona, cioè dove ora sorge la cappella della Visitazione, in località San Giusto appunto. Di lassù videro le devastazioni e le razzie che venivano perpetuate dai Saraceni e decisero di scendere per contrastarle, giungendo così al martirio. È perciò possibile che a Beaulard esistesse già una chiesa e che essa venne distrutta dai Saraceni come molte altre nella vallata. È nel secolo successivo che si inizia a ricordare molto chiaramente la chiesa dedicata a San Michele in Beaulard, nel diploma con cui il Vescovo di Torino Cuniberto, nell’anno 1065, la donava alla prevostura di Oulx fondata da poco. È pertanto possibile che tale costruzione sia databile nell’XI secolo e che sia stata costruita dai Canonici Lateranensi della Prevostura, che grazie alle copiose donazioni erano riusciti a estendere la loro giurisdizione in tutta l’alta valle.

Descrizione del sito:
Dell’epoca sono visibili, in stile romanico, l’abside – ora trasformata in ingresso – l’arco trionfale ed i muri delle fiancate, in seguito aperti per allargare la chiesa e portarla a tre navate, ma che conservano in alto (nascosti dai tetti) gli antichi archetti pensili tagliati nel tufo. Nel sottotetto si possono scorgere anche le finestrelle romaniche a monofora. Il campanile che sorge di fianco alla primitiva abside e che ostenta i suoi bei paramenti di pietra è anch’esso in stile romanico, ma forse non coevo alla chiesa. Il confronto che si può fare per verificarne la veridicità è con il campanile della chiesa antica di Bardonecchia che si può dire coeva di San Michele. All’interno della chiesa di Beaulard si possono osservare, nell’antica abside un affresco del XV secolo raffigurante il Cristo pantocratore nella mandorla e al di sotto la teoria degli Apostoli; una vasca battesimale del 1501 ed un leggio del 1607.

Non bisogna ignorare che a Beaulard esiste anche un borgo che si chiama Cateau Boulard che prende il nome dal castello che nel periodo medievale, a nord dell’attuale borgo, presidiava la valle di Bardonecchia. Il sito venne poi inglobato in un Fortino dal Lesdiguières nel 1594. I resti del fortino e quindi del castello non sono più visibili. Nel 1454 viene costruita la chiesa parrocchiale intitolata a San Bartolomeo Apostolo. Essa conserva un altare e un portale risalenti al 1521.

Informazioni:
In frazione Beaulard.  Parrocchia tel. 0122 99047

Links:
http://www.provincia.torino.gov.it/territorio/strat_strumenti/beni_culturali/vsusa/relig/alta_valle/comuni/oulx_2

http://www.vallesusa-tesori.it/it/luoghi/oulx/chiesa-di-san-michele-arcangelo-beaulard

Fonti:
Immagini da www.vallesusa-tesori.it

Data compilazione scheda:
25 ottobre 2003 – aggiornam. giugno 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Valter Bonello – Gruppo Archeologico Torinese

Beaulard_02