Acqui Terme – Ovrano (AL) : Chiesa dei SS. Nazario e Celso

Ovrano (AL) - Acqui Terme (Chiesa dei SS. Nazario e Celso

Storia del Sito:
La costruzione della pieve di Ovrano probabilmente fa seguito alla fase di evangelizzazione dell’area iniziata dal vescovo Guido attorno al 1000 e perseguita poi, nel XII secolo, dai monaci benedettini. Il lugo è citato nell’atto di fondazione dell’Abbazia di San Quintino di Spigno, dell’anno 991. I benedettini furono i primi proprietari dell’edificio, eretto nella prima metà del secolo XII e la cui dedicazione, ai santi Nazario e Celso, fa supporre degli stretti legami con l’arcivescovato di Milano. Tali rapporti sono confermati dalla frequenza in zona di altre cappelle dedicate ai due martiri, unitamente a più antichi titoli provenienti dall’oriente e dal sud d’Italia.

Descrizione del Sito:
La chiesa rispetta l’orientamento est-ovest, ed ha pianta rettangolare ad aula unica, con un basso campanile addossato sul lato meridionale. L’abside semicircolare è priva dei tipici archetti pensili di coronamento, ma presenta le tre classiche campiture ripartire da lesene, caratterizzate dalla stessa alternanza di conci lunghi ad altri più corti che si riscontra nelle vicine pievi di Morsasco e di Visone. La conformazione delle lesene e delle monofore absidali di queste due piccole chiese ha spinto alcuni autori a integrare idealmente l’abside di Ovrano sul modello dell’abside con triplice serie di archetti e muratura (Rebora, 1991). Un’ulteriore analogia con la pieve di San Vito è data dalle due finestrelle quadre che affiancano il portale ad arco della facciata.

La tessitura muraria presenta conci di pietra arenaria locale di grandi dimensioni, abbastanza ben squadrati e con spigoli puliti, alternati negli stipiti ad altri più piccoli con funzione ammorsante. La tecnica di taglio del materiale ed il gusto decorativo e il confronto con edifici di età tardo-romanica non consente di spostare la data di fondazione oltre la metà del Millecento.

Informazioni:
Pro Loco Ovrano, tel. 0144 323496

Link:
http://www.inforestauro.org – Pieve di S. Vito: Analisi stilistica

Fonti:
Testo e fotografie tratti dalla pagina internet sopra indicata.

Data compilazione scheda:
31 dicembre 2011 – aggiornamento giugno 2014

Nome del Rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – G.A.Torinese