Gattico (NO) : resti di chiese romaniche

gattico7_10_00_0novartestoria.

Storia e descrizione dei siti:
CHIESA DI SAN MARTINO
L’edificio più importante è la chiesa plebana, che decadde a causa di un evento distruttivo (forse un incendio) che nel XV secolo causò ingenti danni; parte delle pietre servirono, nel 1630, per la costruzione del campanile della chiesa di San Cosma e Damiano, che assunse il titolo di sede plebana e poi parrocchia. I resti sono oggi ben conservati, dopo i restauri degli anni Ottanta-Novanta che hanno ripristinato un pilastro crollato e il paramento murario esterno degli absidi.
Era una basilica a tre navate coperte dal solo tetto e terminate da altrettante absidi semicircolari: le arcate di divisione fra le tre navate erano sei per parte sostenute da pilastri di sezione rettangolare. La muratura è di qualità discreta con paramenti in pietra squadrata; eccezionalmente nei pilastri (sotto all’imposta degli archi) negli archivolti absidali e nelle finestre vi sono tratti di paramento laterizio di effetto policromo: gli archi hanno apparecchio lunato. La decorazione esterna è limitata alle cornici di archetti pensili: se ne riconoscono ancora nella facciata, nei tratti corrispondenti alle navatelle, e nell’absidiola: gli archetti sono monolitici. La porta principale ha un architrave di forma particolare; invece le due porte laterali sono più semplici. Le finestre sono a feritoia con strombatura.

CHIESA (oratorio) DI SANT’IGINIO
A breve distanza da San Martino sorge l’oratorio, ormai ridotto a rustico dell’omonima cascina. Nel cortile vi è un bel pozzo antico, con una limpida vena d’acqua. L’edificio è datato al 1125 – 1150 e la corretta dedicazione è a S. Eugenio, secondo la citazione più antica dei documenti (1387). Essa era una della dieci cappelle della pieve di Gattico. Nel 1595 il vescovo Bascapè ne decretò l’abbandono.
Nonostante l’allungamento in facciata e l’apertura di una porta nell’abside, trasformata in cantina, sono visibili le murature perimetrali con i contrafforti, in alcuni punti i corsi a “spina di pesce” e una bella monofora absidale, composta da tre pietre magistralmente sbozzate.

CHIESA (oratorio) DI SANT’ANDREA
Venne eretto nei pressi della fortificazione detta “castellaccio”, a nord-ovest del paese: oggi è usata come abitazione e rustico, ma conserva perfettamente leggibili le tre fasi costruttive (X-XII secolo) e il pregevole abside con fornici. Abbandonata nel XVII secolo.

Altre due cappelle romaniche sono testimoniate nel territorio comunale. Sant’Ambrogio, oggi completamente scomparsa, sorgeva nei pressi del castello al centro dell’odierno abitato e fu demolita nel 1595 per ordine del vescovo Bascapè
Di SANTA MARIA DI MUGGIANO sopravvivono scarsi resti, coperti dalla vegetazione, presso l’omonimo cascinale sulla strada verso Oleggio Castello. L’edificio è del X secolo, con resti di un affresco mariano degli inizi del ‘400.

Il primo documento in cui si parla di Gattico è legato alla storia della pieve ed è datato 25 giugno 1132, poi feudo dei signori di Castello, la cui fortezza fu distrutta nel 1410 e ne resta solo un torrione.
Anche Maggiate Superiore, frazione di Gattico, possedeva un castello come risulta dalla “Cronaca” dello storico trecentesco Pietro Azario. Questo venne distrutto dapprima nel 1311 per mano dei ghibellini e, successivamente, nel 1358 per volontà di Galeazzo II Visconti affinchè non cadesse nelle mani nemiche del Marchese del Monferrato. Ora dell’antico maniero si possono ammirare solo alcuni resti inglobati in edifici recenti. L’origine di un’alta torre a pianta quadrata potrebbe risalire alla metà del XII secolo, mentre la sua parte superiore è decorata da una cornice in cotto del XV secolo. In un altro edificio posto accanto alla torre sono visibili due finestre tardo-gotiche circondate da decorazioni in cotto.

Informazioni:
Chiesa di San Martino a circa 1 km a nord del paese vicino alla strada per Arona; Sant’Iginio alla periferia; Sant’Andrea inglobata in una cascina. Info comune, tel 0322 838988

Links:
http://www.comune.gattico.no.it/

http://it.wikipedia.org/wiki/Gattico

Fonti:
Vedi anche novartestoria.wordpress.com da cui è stata tratta la foto in alto.
Vedi anche per San Martino: http://www.ssno.it/html/arno/aromnov37.htm e per Sant’Igino: http://www.ssno.it/html/arno/aromnov38.htm
Notizie e altre fotografie dal sito del Comune: http://www.comune.gattico.no.it/

Data compilazione scheda:
1 dicembre 2011 – aggiorn. marzo 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta -G.A.Torinese

s_martino_2

gattico SANT IGINO1

s_martino_1-Comune

abside_di_s_andrea

castello_di_gattico