Carpignano Sesia (NO) : Chiesa di San Pietro

Carpignano_sesia_spietro_abside

Storia del sito:
La chiesa dedicata a San Pietro venne edificata nel castrum di Carpignano, forse inizialmente come cappella castrense, nella prima metà del secolo XI. Nel 1141, la chiesa passò ai monaci cluniacensi del priorato di Castelletto (oggi Castelletto Cervo – BI), per iniziativa dei conti di Biandrate. Tale situazione fu riconfermata dai papi Celestino II (1143 – 1144), Anastasio IV (1153 – 1154) e infine Lucio III, con una bolla emanata a Verona nel 1184, da cui si apprende che i cluniacensi in Carpignano possedevano anche altre chiese, nonché alcuni mansi, ossia aziende agricole con servi. Il priore di Castelletto poteva nominare i sacerdoti delle chiese che dipendevano da lui; quindi la vita religiosa e quella economica del paese erano in massima parte sotto il suo controllo.
Dopo una lenta decadenza tra il secolo XV e il secolo XIX, la chiesa di San Pietro venne sconsacrata e venduta a privati nella seconda metà dell’800, a seguito delle leggi di soppressione degli enti ecclesiastici del 1866 – 1867.
Solo in anni recenti è iniziata una lenta opera di recupero dell’edificio, passato nel frattempo in proprietà dell’amministrazione comunale.

Descrizione del sito:
L’area del monastero di San Pietro era piuttosto vasta e protetta all’interno delle mura del castrum e comunicava con l’esterno grazie ad un’apertura, posta a sud, nel muro di cinta verso quella zona chiamata “Arale”; un altro ingresso immetteva direttamente nel resto del castello dove, oggi, vicolo Carducci si incrocia con l’attuale via Castello. La chiesa conserva l’abside romanica, con lesene ed archetti.
I primi interventi di restauro hanno messo in luce preziosi affreschi del secolo XII, nei quali paiono evidenti influssi della pittura coeva della regione di Salisburgo.

Informazioni:
Via Manzoni e Piazza G. Carducci, nel ricetto.
Per le visite, contattare l’Associazione “Amici del San Pietro di Carpignano Sesia”,  e-mail: amicidelsanpietro@gmail.com ; tel. 349 5928850.

Links:
http://www.comune.carpignanosesia.no.it/ComSchedaTem.asp?Id=1045
http://www.amicidelsanpietro.info
http://www.fausernet.novara.it/~iccarpi/medioevo/Tour/pietro.htm

Bibliografia:
DESSILANI F., La chiesa di San Pietro e il castello di Carpignano Sesia, guida storica ed artistica, Agenzia di accoglienza e promozione turistica locale della provincia di Novara, Novara 2011
ROSCI M. (a cura di), Rilettura degli affreschi del S. Pietro in Castello a Carpignano Sesia, Atti del convegno di studi “Signoria, popolamento e difesa tra la Sesia e il Ticino: il castrum di Carpignano nel Medioevo”, Carpignano Sesia, 2 settembre 1994,  A.S.A. Carpignano Sesia No, ASAC, 2000
VIGLINO DAVICO M., I ricetti, difese collettive per gli uomini del contado nel Piemonte medioevale, Edialbra, Torino, 1978

Fonti:
Info e fotografie 1 e 2 dai siti sopra citati.
Vedi anche wikipedia da cui è tratta la foto 3.

Data compilazione scheda:
3 /12/ 2006 – aggiornam. marzo 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – G.A.Torinese

Carpignano_sesia_s_pietro abside_1

San_Pietro_CarpignanoWIkipedia