Carignano (TO) : Casaforte di La Gorra

carignano_lagorra

Storia del sito:
Tra l’XI e il XII secolo il nome di Gorra identificava una vasta area rurale ricca di corsi d’acqua e stagni, tra il Po, il torrente Banna e il rio Stellone (da cui il nome di Villastellone). La zona era posseduta dai Templari (i Cavalieri del Tempio), che avevano sede in S. Martino di Gorra, un toponimo oggi perduto.
Fin lì si spinse l’influenza del comune di Chieri dal 1203, con l’acquisto di parte del territorio e con la fondazione della “villanova” di S. Martino dello Stellone (1228-1236), oggi Villastellone, cinta da mura e fossati, che fu poi totalmente distrutta da un incendio nel 1325.
L’attuale casaforte di La Gorra fu edificata nel 1300 dai Provana di Carignano, una delle casate feudali più antiche del Piemonte, a quel tempo vassalli di Filippo d’Acaja e consignori di Carignano insieme ai marchesi di Romagnano. Dal XIV secolo uno dei numerosi rami della famiglia Provana assunse il titolo di signori (o castellani) della Gorra.

Scarica allegato: Fortificazioni di Carignano

Descrizione del sito:
La massiccia struttura ha il paramento in laterizio. Alcune finestre sono state modificate.
Alla sommità si notano tracce di merlatura a coda di rondine, inserita nella sopraelevazione.

Informazioni:

L’edificio è di proprietà privata, sito in frazione Gorra 26-28. Comune Carignano tel. 011 9698411

Link:
http://www.comune.carignano.to.it/index.php?option=com_content&view=article&id=81:storia-in-sintesi&catid=63:visita-guidata&Itemid=121

Bibliografia:
SERGI G. (a cura di), Luoghi di strada nel medioevo
Archivio Storico Comunale di Carignano
CASTAGNO P., Notizie sulla famiglia Provana, Stultifera Navis, giugno 2002, ed. non in vendita

Fonti:
Fotografia GAT.

Data compilazione scheda:
14/11/2006 – aggiornam. maggio 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Livio Lambarelli – Gruppo Archeologico Torinese