Arona (NO) : Resti della Rocca Borromea

 

Arona rocca0

Storia del sito:
Per la millenaria storia del sito, dal neolitico alla costruzione della fortificazione, dalle vicende della Rocca sotto la famiglia Borromeo sino alla quasi distruzione napoleonica, al restauro dei resti e alla sua attuale valorizzazione, rimandiamo alle molte pagine del sito del comune di Arona: www.comune.arona.no.it/

Descrizione del sito:
Oggi tutto quel che rimane della Rocca sono i resti de: i tre recinti fortificati con 12 torri di cui sono visibili le basi, il mastio (o Rocchetta), l’oratorio romanico di S. Ambrogio (sec. XI), il Salone delle Armi e il luogo in cui, nel 1538, nacque San Carlo Borromeo.

Informazioni:
I resti della rocca, di proprietà della famiglia Borromeo, con il parco annesso, sono stati ceduti in comodato d’uso al Comune e riaperti al pubblico nel 2011. IAT tel. 0322 243601; email: arona@distrettolaghi.it oppure turismo.arona@comune.arona.no.it. altre info e orari su www.parcoroccaarona.com

Link:
http://www.comune.arona.no.it/index.php/la-rocca-di-arona.html

Bibliografia:
Gruppo Archeologico Storico Mineralogico Aronese, La rocca di Arona: mostra storico-ambientale: Arona, ex monastero della Purificazione, 19 giugno – 30 ottobre 1994, Alberti ed. Verbania, 1994
Tamborini C., La rocca di Arona, AAST, Arona, 1975 – Alberti, Arona, 2000

Fonti:
Altre info nel sito del Comune. Foto in altro da www.lagomaggioreonline.it

Data compilazione scheda:
04/02/2008 – aggiornamento marzo 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – G.A.Torinese