Serravalle Sesia (VC) : rovine del Castello di Vintebbio

vintebbio

Storia del sito:
Non esistono documenti sulla fondazione e costruzione del grande castello; vi è la probabilità che sullo stesso poggio preesistesse un “Castrum” romano e che l’attuale sia stato costruito sulle rovine del primo. Dagli studi sulla sua struttura architettonica si pensa che il nucleo più antico sia stato costruito verso il 750, o al più tardi nei primi decenni dell’800. Il castello è opera dei Vescovi di Vercelli, che ebbero molta parte nel governo della regione e fecero costruire forti e castelli nei punti strategici del territorio di loro giurisdizione. Anticamente il castello di Vintebbio nelle pubbliche carte era detto “castrum Vintidi”.
Forse rimaneggiato nel XIII secolo, fu distrutto dai Valsesiani nel 1559.
Recuperato da un recente restauro e utilizzato per spettacoli.

Descrizione del sito:
Del castello rimangono le rovine delle mura perimetrali ed una torre quadrata.
La parete di mura opposta al Sesia è alta circa 13 metri, ricoperta di edera, presenta feritoie alte circa un metro e larghe 20 cm. La base, benché rafforzata da forti sostegni in alcuni punti è corrosa e presenta fenditure. La parete volta al Sesia è meno alta; nella congiuntura con la parete a ponente ha una fenditura larga quasi un metro e lunga tre circa: sono due feritoie unitesi tra loro per il continuo sgretolarsi dei muri. Una porta grande è nel centro, larga circa 3 metri per 4 d’altezza, e lateralmente sono altre due di poco minori. Nel breve piano coltivato davanti a questa parete stanno due colonne di un metro quadrato di base; intorno, sopra il burrone, a tratti, avanzi di muraglie. La parete a levante è più alta di tutte; è la meglio conservata e presenta spiragli e feritoie, alcune chiuse da un muro interno. Della parte verso la montagna non esistono che bassi muriccioli nell’ammasso di pietre. Vi sono avanzi di muri molto spessi, feritoie e finestre a doppio arco.

Informazioni:
Via al Castello, nella frazione Vintebbio. Alle rovine si accede per due sentieri: uno a levante della collina su cui sorgeva il castello, l’altro a ponente. Info Comune, tel. 0163.450102

Link:
http://www.comune.serravallesesia.vc.it/Guidaalpaese/tabid/6279/Default.aspx?IDPagina=1639

Bibliografia:
PIOLO don F., Storia del Comune di Serravalle Sesia, Stabilimento Grafico Fratelli Julini, Grignasco (NO), 1995

Fonti:
Le notizie e le foto sono state tratte dal sito del Comune

Data compilazione scheda:
25/03/2006 – aggiornamento link febbraio 2014

 Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – G.A.Torinese

castello-vintebbio_1_001