Pombia (NO) : Resti della chiesa di San Giorgio

SanGiorgio-20pombia

Storia del sito:
In origine la chiesetta era un piccolo edificio costituito da un’unica navata rettangolare terminante con tre absidiole. Planimetricamente richiama alcune chiese retiche del Cantone dei Grigioni. Il suo orientamento è canonico, ossia con il lato absidale rivolto a levante. Venne edificata sul sedime di una necropoli romana di cremati attribuita al I secolo a.C.
La dedicazione a San Giorgio, protettore dei “milites Longobardi” cristianizzati, la rilevanza politica di Pombia nella età Longobarda e le caratteristiche architettoniche dei resti hanno fatto attribuire la costruzione dell’edificio al primo quarto dell’VIII secolo, mentre l’affresco, più tardo, risalirebbe al IX secolo.

Descrizione del sito:
Dell’edificio rimangono pochi resti formati da rozze murature costituite da pietrame e laterizi di spoglio e la volta dell’absidiola a sud costruita con laterizi romani. Sono visibili uno spezzone del muro in elevazione del lato di mezzodì, tracce delle fondazioni e i muri perimetrali della absidiola a nord e di quella centrale. L’absidiola a sud conserva la volta traforata a livello di imposta da una finestrella strombata dall’interno verso l’esterno, che rimarca l’antichità del monumento. Questa absidiola era affrescata: dell’affresco rimangono frammenti che pare rappresentino il Salvatore fra due angeli. Il volto del Cristo è contornato da una aureola crocesegnata.

Descrizione dei ritrovamenti:
Reperti romani sono stati trovati nelle vicinanze, vedi sito web al n° 2.

Informazioni:
Presso la frazione di San Giorgio, in una zona isolata. Comune di Pombia tel. 0321 95333

Links:
http://www.comunedipombia.it

http://www.sitbiella.it/novara/schede.php?scheda=655

Fonti:
Le notizie e l’immagine in alto sono state tratte nel 2005 dal sito del Comune di Pombia.

Data compilazione scheda:
04/11/2005 – aggiornamento maggio 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – G. A. Torinese