Dorzano (BI) : resti del ricetto

Dorzano_castello

Storia del sito:
Il sito, citato per la prima volta nel 1177, nel tardo medioevo faceva parte della giurisdizione di Cavaglià. Nei secoli XI e XII i conti di Cavaglià fortificarono i loro possedimenti e a questo periodo forse appartiene il primo incastellamento di Dorzano. Il paese passò ai Savoia nel 1427 e venne infeudato ad un membro della famiglia Valperga. Il ricetto sembra aver avuto una fase di ricostruzione nel XV secolo, periodo cui si fa risalire la torre-porta.

Descrizione del sito:
Il ricetto è formato da un nucleo “a guscio”, di forma quadrangolare con un’unica via anulare. Si entrava nel ricetto attraverso la torre-porta con doppio ingresso pedonale e carraio, muniti entrambi di ante sollevabili. Oggi la costruzione è monca alla sommità.
Le cellule edilizie sono di piccole dimensioni, ormai poco leggibili a causa del continuo e massiccio riutilizzo nel tempo; l’edificio a ponente della torre-porta ha una struttura muraria più curata e maggiori dimensioni, probabilmente era la sede del feudatario locale, se si accetta la tesi che a Dorzano vi fosse un castello-ricetto.
Le mura sul lato occidentale sono rimaste pressoché integre, concluse da una torre cilindrica sullo spigolo nord, con muratura in ciottoli posti a spina di pesce.

Informazioni:
Nella parte più alta dell’abitato, dietro la Chiesa; vi si accede dal Vicolo Castello. Info Comune, tel. 0161 96212

Link:
http://www.archeovercelli.it/LUOGHI%20III.pdf

Bibliografia:
VIGLINO DAVICO M., I ricetti, difese collettive per gli uomini del contado nel Piemonte medioevale, Edialbra, Torino, 1978
RABAGLIO R., Castelli biellesi, Edialbra, Pollone BI, 2003

Fonti:
Fotografia da Wikipedia.

Data compilazione scheda:
15/10/2006 – aggiornam. maggio 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – Gruppo Archeologico Torinese