Bussoleno (TO) : Mura, Casa Aschieri e Casa Amprimo

aschieri -bussoleno comunr

Storia dei siti:
La zona di Bussoleno fu abitata fin dall’età del bronzo, come testimoniato dai reperti dell’Orrido scavato dal rio Rocciamelone; situata  lungo la via delle Gallie divenne importante nel medioevo, nel punto d’incontro con la nuova via di Francia sulla riva sinistra della Dora.
Al centro del suo mercato e della sua importante “fiera franca”, il paese viveva di scambi e botteghe ma anche del marmo delle cave di Foresto e dell’agricoltura praticata oltre il “borgo della paglia” sulla riva sinistra del fiume. Di quel periodo sono testimonianza il cosiddetto “Castel del Borgo”, la stupenda Casa Aschieri in via Walter Fontan e Casa Amprimo.
L’attuale centro storico di Bussoleno viene a volte chiamato “Castel del Borgo”, ma la definizione non è propriamente corretta, non si può infatti definire ‘castello’ ciò che non è altro che una spessa cinta muraria munita di torri e destinata alla protezione dell’abitato sulla riva destra della Dora. Edificato nella seconda metà del XIV secolo per volere del conte Amedeo VII di Savoia, lo spesso muro venne ulteriormente consolidato nel 1407. Da questo momento il borgo sarà conosciuto come “burgus clausus”, per distinguerlo da quello aperto e non fortificato della Contrada d’Oltre Dora.

Descrizione dei siti:
Sono visibili alcuni resti della CINTA MURARIA e di una torre semicircolare. Vedi sito al n° 2.

CASA ASCHIERI rappresenta il tipico esempio di abitazione medievale: in essa viveva il maestro, che vi lavorava insieme ai propri apprendisti. La facciata della Casa presenta un’intelaiatura in legno e una muratura in mattoni; il resto dell’abitazione è invece in pietra intonacata.

CASA AMPRIMO è una tipica costruzione medievale; presenta al pianterreno un portico sorretto da colonne in muratura che sostengono un imponente architrave in legno. La facciata è arricchita da alcune finestre a crociera incorniciate in cotto. All’interno della Casa sono stati scoperti alcuni affreschi tardo-gotici, con i Gigli di Francia e il Leone inglese.

Informazioni:
Nel centro storico.  Comune, tel. 0122 49002

Links:
http://www.invalsusa.it/media-valle-di-susa/bussoleno/cosa-vedere/item/237-casa-aschieri.html

http://www.provincia.torino.gov.it/territorio/strat_strumenti/beni_culturali/vsusa/milit/comuni/bussoleno_3

Fonti:
Fotografia in alto dal sito del Comune. Foto in basso da www.provincia.torino.gov.it

Data compilazione scheda:
01/06/2006 – aggiorna. giugno 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – Gruppo Archeologico Torinese

bussoleno_mura -provincia