Brona (NO) : Oratorio di San Bernardo

Briona s bernar gacciata

Storia del sito: L’edificio risale ai secoli XIV-XV; le pareti, quasi interamente affrescate, presentano un raffinato esempio di pittura di gusto francese. Il ciclo di affreschi, datati 1° settembre 1463, forse opera di Giovanni e Luca De Campo, sono stati sapientemente restaurati in questi ultimi anni.

Descrizione del sito: L’edificio si presenta dall’esterno molto modesto, la facciata è spoglia, con due basse colonne in pietra agli angoli, una piccola porta d’entrata e due finestrine ai lati; la falda del tetto è in coppi. L’interno è assai esiguo, pochi metri quadrati. La volta a botte è ricoperta dai volti di 12 profeti racchiusi in riquadri con gradevoli cornici. Ogni personaggio è commentato da un cartiglio in scritte gotiche che ne descrive il nome. Da sinistra a destra nell’ordine sono: Sofonia, Gioele, Malachia, Michea, Ezechiele, Daniele, Geremia, Davide, Isaia, Zacaria, Osea, Amos. La parete di fondo, dietro il piccolo altare, raffigura una Madonna in trono che allatta il Bambino con ai lati, a sinistra san Bernardo che tiene in catene il demonio, a destra i santi Stefano e Sebastiano. Al di sopra, in una lunetta, una piccola crocifissione con Maria e Giovanni oranti. Sulle pareti una teoria di santi e vescovi. Nell’ordine da sinistra a destra: san Teodulo vescovo, santa Lucia, san Nicola vescovo,san Lorenzo martire,san Michele arcangelo (in atto di colpire un diavolo che regge una bilancia col maschio e la femmina e la fa pendere verso la donna), sant’Agostino vescovo, san Gottardo vescovo, santa Maria Maddalena (vestita solo dei suoi lunghissimi capelli), sant’Alessandro martire, san Giovanni Battista, san Gaudenzio vescovo di Novara (una delle sue rare rappresentazioni). Sulle pareti laterali sono dipinte le ampolline e le altri suppellettili della messa, con delicata suggestione naturalistica. Un’iscrizione gotica, sovrastata dai resti di un’aquila dello stemma della famiglia Tornielli, indica che gli affreschi furono commissionati a uno o più “magistris pictoribus”.

Informazioni: L’oratorio si trova presso la roggia Mora, per questo è chiamato anche “San Bernardo della Mora”, lungo la strada che porta al Cimitero (dove si trova anche la chiesa di Sant’Alessandro).  Comune di Briona, tel. 0321 826080

Link:
http://www.comune.briona.no.it/ComSchedaTem.asp?Id=17316

Fonti:
Notizie e fotografie tratte dal sito del Comune.

Data compilazione scheda: 20/05/2007 – aggiorn. marzo 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – Gruppo Archeologico Torinese

Briona s bernardo aff1

 

 

 

 

Briona s bernardo affr2

Briona s bernardo affr3