Bardonecchia – Rochemolles (TO) : Chiesa di San Pietro

rochemolles

Storia del sito:
La chiesa parrocchiale di Rochemolles esisteva già nel XIII secolo; l’edificio fu ampliato nel 1452-1456 e, come si legge nella relazione della Visita pastorale di Monsignor Beggiamo, nel 1673 si presentava a navata unica, con il presbiterio e il coro voltati. In questa occasione si menziona per la prima volta anche il campanile.
Conserva affreschi della fine del XV o inizio XVI secolo ed arredi lignei eseguiti tra il XV e il XVIII secolo. Per la sua antichità ed il pregio artistico di alcune sue parti è segnalata come monumento nazionale.

Descrizione del sito:
La chiesa, cui si accede attraverso un atrio (costruito nel 1699) posto sulla fiancata laterale e preceduto da una gradinata, conserva la struttura antica. L’interno, ad aula unica, è separato per la parte presbiteriale da un arco a tutto sesto. Sulla destra del presbiterio si apre un vano in cui è posto il coro. L’abside conserva le linee gotiche della volta con costoloni in pietra. Da una porta che si apre nel muro absidale si accede alla sacrestia. La mensa dell’altare maggiore è realizzata in tufo locale. L’acquasantiera è datata 1552.
Nella prima cappella, a destra della porta d’ingresso, sulla parete sinistra vi è nel registro superiore un AFFRESCO col Martirio di san Sebastiano ed in quello inferiore san Sebastiano a cavallo, databili agli anni compresi tra la fine del ‘400 e l’inizio del ‘500.
Gli ARREDI LIGNEI ad intaglio della chiesa sono di grande interesse e si sono conservati quasi integralmente. Il soffitto ligneo, con una decorazione policroma a stelle su fondo monocromo, è ripartito da cornici in rilievo in spazi quadrati e presenta arcatelle lobate lungo tutto il perimetro esterno del solaio e relativamente alle principali partizioni dell’intelaiatura. Opera di intagliatori attivi nell’alta Valle, si data alla fine del XV secolo. Esempi analoghi si conservano al di là delle Alpi a Lanslevillard (cappella di Saint-Sébastien) e a Bessans (cappella di Sant-Antoine) in Moriana.
La tribuna aderisce alla parete occidentale della chiesa riprendendo i modelli tardogotici diffusi in Valle nel XVI secolo. Datata 1758 sulla parte destra della balconata che si distende lungo le pareti della navata, è caratterizzata da una fitta serie di colonnine tornite a formare il parapetto. I seggi del coro (XVII secolo) sono sistemati nel vano laterale aperto a fianco del presbiterio e sono un prodotto locale rustico. Al centro è posto il leggio corale del 1571 (la data è incisa sullo sportello). Risale al 1621 il leggio con decorazioni intarsiate e intagliate che raffigurano su un lato il sole raggiante entro architetture turrite e sull’altro gli strumenti della passione e il trigramma di Gesù.

Informazioni:
La chiesa è la parrocchiale della frazione Rochemolles. Tel. 0122 96629 o Pro loco Bardonecchia tel. 0122 99032

Links:
http://www.provincia.torino.gov.it/territorio/strat_strumenti/beni_culturali/vsusa/relig/alta_valle/comuni/bardo_5

http://www.vallesusa-tesori.it/it/luoghi/bardonecchia/chiesa-di-san-pietro-apostolo-di-rochemolles

http://www.cittaecattedrali.it/it/bces/16

http://www.bardonecchia.it/scoprire/cultura-e-storia/edifici-religiosi-chiese-e-cappelle

Fonti:
Scheda redatta da materiale del Centro Culturale Diocesano di Susa.
Da www.cittaecattedrali.it  è tratta la fotografia in basso.
Fotografia in alto da www.bardonecchia.it

Data compilazione scheda:
4 Maggio 2006 – aggiorn.  giugno 2014

Nome del rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – G.A.Torinese

rochemolles_103