Castellazzo Bormida (AL) : Chiesa di Santo Stefano

Castellazzo Bormida (AL) - Chiesa di Santo Stefano

Storia del Sito:
La chiesa di Santo Stefano era denominata “extra muros” per la sua lontananza dall’antico centro abitato. Di origine monastica, viene fatta risalire al secolo XI, sia per la presenza di cripta, sia per le tre absidi, simili a quelle di Santa Giustina a Sezzadio (vedi scheda).

Nel secolo XVI la chiesa versava in uno stato di abbandono, dovuta anche alla vertenza tra due istituzioni religiose che se ne contendevano il possesso. Lavori di recupero vennero svolti alla fine del 1500 e poi, dalla metà del 1600 fino al 1685, venne eseguito il rifacimento della facciata, delle volte di copertura e dell’interno, lasciando intatte solo le tre absidi, la cripta e parte delle murature perimetrali.
Nel 1997-98 si è proceduto ad un’opera di risanamento (costruzione di vespaio nella cripta e di un’intercapedine perimetrale) che ha confermato che la chiesa primitiva aveva le dimensioni dell’attuale.

Descrizione del sito:
La parte romanica di maggior interesse è la struttura esterna delle tre absidi, in laterizio, decorate da lesene, prive di finestre. 

L’impianto della chiesa è a navata unica, con le absidi innestate direttamente nel transetto. La piccola cripta ha semplici colonne che reggono volte a crociera.

Altri resti di edifici medievali sono il “Torrione” e la “torre dell’orologio”(vedi sito del Comune in basso). 

Informazioni:
Comune tel. 0131 272801

Link:
http://www.comune.castellazzobormida.al.it – Chiesa di Santo Stefano

http://it.wikipedia.org/Castellazzo Bormida – Chiesa di S. Stefano

Bibliografia:
IENI G., Itinerari artistici nell’Alessandrino, Ed. Cassa di Risparmio di Alessandria, Alessandria, 1984.
MORETTI C., Catalogo di edilizia ecclesiastica nel territorio di Castellazzo Bormida, Ugo Boccassi editore, Alessandria, 2001.

Fonti:
Foto tratte dalle pagine internet del sito del Comune: Chiesa di Santo Stefano

Data compilazione scheda:
6 dicembre 2005 – aggiornamento agosto 2014

Nome del Rilevatore e associazione di appartenenza:
Angela Crosta – G. A. Torinese